fbpx

Misure a sostegno dei mercati rionali: le novità dal Comune di Roma e dalla Regione Lazio

 In News

I mercati rionali e le attività  di commercio su suolo pubblico in generale, sono soggette ai provvedimenti restrittivi  dovute all’emergenza pandemica.  Per sostenere questo comparto che sta subendo danni economici, come tutto  il settore commercio, il Comune di Roma e La Regione Lazio  di recente hanno  assunto delle importanti iniziative per sostenere chi opera  in questo ambito.

Nel dettaglio vediamo le misure a sostegno dei mercati rionali e delle attività che operano su suolo pubblico.

Sospensione versamento canone di occupazione suolo pubblico anno 2021 – Comune di Roma 

Con l’avvenuta istituzione del canone patrimoniale per l’occupazione di suolo pubblico (legge 27 dicembre 2019 n. 160) e la sua adozione per mezzo della delibera dell’Assemblea Capitolina n. 216 del 20-12-2020, l’emissione dei bollettini di pagamento del tributo è stata sospesa fino a tutto il 31 marzo 2021. La sospensione riguarda tutte le attività di commercio su sede pubblica (posteggio ubicati in mercati su sede propria, su sede  impropria e posteggi  fissi fuori mercato.

Per chi ha provveduto al pagamento della Cosap nel 2020, prima dell’intervento di sospensione, gli  uffici applicheranno una compensazione  per il pagamento del nuovo canone.

In  ogni caso, tutti coloro che sono interessati dalla procedura di rinnovo  delle concessioni , attualmente in corso, devono dimostrare fra i requisiti fondamentali, la regolarità riferita ai versamenti dello stesso Cosap in tutti gli anni precedenti.

Ristori Ambulanti -Regione Lazio

Pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio il bando della Regione Lazio da 1,5 milioni di euro – fondi europei del Por-Fesr 2014-20 – per sostenere le micro, piccole e medie imprese attive nei mercati domenicali chiusi dai provvedimenti restrittivi della Regione Lazio per i mesi di novembre e dicembre, presi per contrastare il diffondersi della pandemia da Covid-19.

I contributi, a fondo perduto, (600 euro per ogni concessione di posteggio) sono pensati per portare ristoro agli operatori per i danni economici prodotti dal perpetuarsi della situazione di crisi sanitaria e sono finalizzati ad affrontare i loro bisogni di liquidità. Si potranno presentare fino a un massimo di tre richieste di contributo – che potranno essere inoltrate in un’unica istanza – concernenti tre diverse concessioni di posteggio, intestate alla stessa impresa commerciale, per un contributo massimo complessivo di 1.800 euro.

La domanda dovrà essere predisposta e presentata esclusivamente attraverso lo sportello telematico  a partire dalle ore 10.00 di mercoledì 27 gennaio fino alla stessa ora di lunedì 1° marzo 2021.

Post recenti